Ecografia testicolare: cos’è, come si svolge

Che cos’è l’ecografia testicolare?

L’ecografia testicolare è un esame diagnostico non invasivo che utilizza onde sonore ad alta frequenza (ultrasuoni) per visualizzare e valutare la struttura interna dei testicoli e delle strutture circostanti.

Questa procedura consente di ottenere immagini dettagliate dell’apparato genitale maschile in tempo reale, fornendo informazioni preziose sulla morfologia e la funzionalità di questi organi.

Infografica sull'ecografia testicolare

Ecografia testicolare e ecografia scrotale

L’ecografia testicolare e l’ecografia scrotale sono essenzialmente la stessa cosa. Entrambi i termini si riferiscono allo stesso esame diagnostico non invasivo che utilizza gli ultrasuoni per visualizzare e valutare l’apparato genitale maschile.

Questo esame permette di esaminare:

  • I testicoli nelle loro diverse componenti (didimo, epididimo, tunica vaginale)
  • Il funicolo spermatico
  • Le strutture circostanti all’interno dello scroto

L’uso intercambiabile dei termini “testicolare” e “scrotale” deriva dal fatto che l’esame si concentra sui testicoli, che sono contenuti all’interno dello scroto. Lo scroto è la “borsa” esterna che contiene e protegge i testicoli.

Indipendentemente dal termine utilizzato, la procedura, lo scopo e le informazioni ottenute sono le stesse. L’esame serve a valutare la morfologia e il volume delle strutture testicolari, identificare eventuali anomalie o patologie, e fornire informazioni diagnostiche importanti per la salute dell’apparato genitale maschile.

È importante notare che, sebbene i termini siano intercambiabili dal punto di vista pratico, “testicolare” si riferisce specificamente ai testicoli, mentre “scrotale” include potenzialmente un’area più ampia che comprende tutto il contenuto dello scroto.

Procedura

Durante l’esame, il paziente viene posizionato su un lettino, solitamente in posizione supina. Un gel conduttivo viene applicato sulla cute scrotale per facilitare la trasmissione degli ultrasuoni. 

Il medico o il tecnico specializzato utilizza una sonda (trasduttore) collegata all’ecografo, muovendola delicatamente sulla superficie dello scroto per ottenere immagini da diverse angolazioni. L’esame ha una durata media di 10-15 minuti e non richiede alcuna preparazione specifica.

Indicazioni

L’ecografia testicolare viene prescritta per diverse ragioni, tra cui:

  1. Valutazione di masse o rigonfiamenti sospetti
  2. Diagnosi di condizioni come varicocele, idrocele, spermatocele
  3. Identificazione di torsione testicolare
  4. Indagine su dolore o infiammazione scrotale
  5. Screening per tumori testicolari
  6. Valutazione di traumi scrotali
  7. Indagini sulla fertilità maschile

Vantaggi

Questa tecnica diagnostica offre numerosi benefici:

  • Non utilizza radiazioni ionizzanti, risultando sicura e ripetibile
  • Fornisce immagini in tempo reale ad alta risoluzione
  • Non richiede l’uso di mezzi di contrasto
  • È indolore e non invasiva
  • Ha costi relativamente contenuti

Limiti

Nonostante la sua efficacia, l’ecografia testicolare presenta alcune limitazioni:

  • La qualità dell’esame dipende dall’esperienza dell’operatore
  • Può essere influenzata da fattori come l’obesità o la presenza di gas intestinale
  • Non sempre riesce a differenziare con certezza lesioni benigne da quelle maligne

Interpretazione dei risultati

L’interpretazione delle immagini ecografiche richiede competenza specialistica. Il radiologo valuta parametri come la sede dei testicoli, il volume testicolare, l’ecogenicità dei tessuti e la vascolarizzazione. 

Anomalie riscontrabili possono includere:

  • Presenza di masse solide o cistiche
  • Alterazioni della vascolarizzazione
  • Segni di infiammazione o infezione
  • Variazioni di dimensioni o ecogenicità dei testicoli

Domande frequenti

Dove fare l'ecografia testicolare?

L’ecografia testicolare viene generalmente eseguita in strutture sanitarie attrezzate con apparecchiature ecografiche, come ospedali, cliniche specializzate o centri diagnostici. La scelta della struttura può dipendere dalla prescrizione medica, dalla disponibilità di appuntamenti e dalla preferenza del paziente per strutture pubbliche o private. Presso lo Studio Medicare è possibile svolgere l’esame.

Come si svolge l'ecografia testicolare?

L’ecografia testicolare si svolge con il paziente sdraiato su un lettino, mentre un operatore sanitario applica un gel conduttivo sullo scroto e utilizza una sonda ecografica per ottenere immagini dei testicoli e delle strutture adiacenti. L’esame è indolore, non invasivo e dura generalmente tra i 10 e i 15 minuti, durante i quali il paziente potrebbe essere invitato a modificare la posizione per consentire una visualizzazione ottimale delle strutture anatomiche.

L'ecografia testicolare è dolorosa?

L’ecografia testicolare è una procedura indolore e non invasiva. Il paziente potrebbe avvertire una leggera pressione durante l’esame, ma non dovrebbe provare alcun dolore.

È necessaria una preparazione particolare prima dell'esame?

Non è richiesta alcuna preparazione specifica per l’ecografia testicolare. Si consiglia di indossare abiti comodi e di informare il medico su eventuali farmaci assunti o condizioni mediche preesistenti.

Quanto tempo richiede l'esame?

L’ecografia testicolare dura generalmente tra i 10 e i 15 minuti. La durata può variare leggermente in base alla complessità del caso e alla necessità di acquisire immagini aggiuntive.

L'ecografia testicolare può diagnosticare con certezza un tumore?

L’ecografia testicolare è un ottimo strumento per individuare anomalie, ma non può diagnosticare con certezza assoluta un tumore. In caso di riscontro di masse sospette, potrebbero essere necessari ulteriori esami, come una biopsia, per confermare la diagnosi.


A chi rivolgersi

Contenuti correlati

Risorse scientifiche

Leave a Comment